“Attacco Iran finto, coordinato con Israele e Usa”/ Alessandro Orsini (studio)

cito:

dal sito di Blondet:
https://www.maurizioblondet.it/attacco-iran-finto-coordinato-con-israele-e-usa-alessandro-orsini/

++
cit on
++

“Attacco Iran finto, coordinato con Israele e Usa”/ Alessandro Orsini “Ucraina? Russia verso spallata finale” (ilsussidiario.net)

 

L’attacco dell’Iran contro Israele non solo è «finto», ma è stato addirittura «coordinato» con gli stessi israeliani e con gli Stati Uniti. A sostenerlo è il professor Alessandro Orsini, sociologo e docente di Sociologia del terrorismo. In un video pubblicato sul suo canale YouTube, l’esperto sostiene che nelle «lunghe conversazioni telefoniche» che ci sono state tra la Casa Bianca e il governo iraniano, quest’ultimo avrebbe spiegato che avrebbe condotto, appunto, un finto attacco contro Israele, indicando pure la «traiettoria dei droni e dei missili affinché gli americani e gli israeliani potessero intercettarli facilmente».

Questo il motivo per il quale la difesa israeliana è riuscita a intercettare il 99% dei droni e dei missili. La logica dietro questo finto attacco, sostiene Alessandro Orsini, è «spostare le attenzioni dal massacro di Gaza verso i pericoli per l’Occidente». Il docente parla di una «grandissima buffonata» durante la quale «i bambini di Gaza vengono continuamente massacrati da Israele». In questo massacro sono coinvolti, secondo Orsini, UsaCommissione Ue e Israele.

Avevate avuto paura della terza guerra mondiale? Tranquilli: è bell’e finita. L’Iran ha comunicato di aver concluso l’operazione contro Israele e che non ce ne saranno altre.

D’altronde si chiamava “True promise”, e già dal nome si capiva: bisognava far contento il popolo iraniano e dagli una caramellina.

Tutto ciò mi ricorda un’altra operazione di qualche anno fa. I giornali tuonarono la grancassa contro un (falso) “attacco chimico” di Assad a Idlib, e Trump dette l’ordine di rispondere. Furono tirati un po’ di missili in un campo di patate, vendetta compiuta e giornali zittiti.

Sarò complottista, ma ieri per me erano tutti d’accordo già da prima: Iran, Israele e Usa.

++
cit off
++

6viola:

Siamo stati vicini al baratro di una guerra mondiale: l’attacco dell’Iran ad Israele non è stato finto, ma un precedente storico che ha fatto pressione su Israele e gli ha tolto la pretesa:

1) di invadere una Nazione e bombardarla senza usare metodi diplomatici.

2) di sentirsi immune da ritorsioni.

Il discorso NON è chiuso.
Infatti nessuno impedisce ad Israele di lanciare un attacco all’Iran.

§§§

Ma è stato un incipit a capire quali erano le forze in campo.

Non era in campo solo l’azione di USA, GB, Francia, Italia a favore di Israele.

Ma la Federazione Russa ha permesso di applicare una guerra elettronica che disturbasse la intercettazione radar.

Chi sa come sono andate le cose sa che “NON è vero!” che sono stati buttati giù il 99% di ciò che l’Iran ha mandato sui cieli di Palestina, poiché quei territori sono di Palestina anche se rubati da Israele.

Biden si trova in campagna elettorale e le persone in USA sono contro la guerra nella striscia di Gaza, in modo più forte di quando “i figli dei fiori” in USA erano CONTRO la guerra in Vietnam!

Quindi farsi trascinare in una guerra contro l’IRAN, per chi ambisce alla presidenza USA sarebbe un suicidio politico.

E’ vero che Trump appoggerebbe come Biden Israele, ma si trascura di esaminare che i 2 progetti politici (Biden vs Trump) sono diversi!

Trump garantirà il capitalismo ma non il progetto Malthus.

Trump ha dato una occasione al deep state di mostrare se era in grado di uccidere la maggior parte della popolazione anche in USA e anche se aveva le prove della frode elettorale nel 2020 ha lasciato a Biden di completare il suo sporco lavoro.

Ora anche il POPOLO USA ha capito la frode dei finti vaccini e quindi l’esperimento di avvelenare la popolazione USA con “il liquame” -come lo chiama Balanzoni- non potrà andare avanti.

Trump è il piano B del deep state, ma non secondo il filone Malthus, ma secondo il fare morire i poveri di povertà, senza fare arricchire le case farmaceutiche.

Quindi vi sono 2 fazioni principali in USA ed anche nel resto del mondo, ma la fazione Malthus ha perso, spiegatelo ad Orsini e a Blondet.

Aggiornamento: c’è da segnalare un classico della PROPAGANDA:

https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2024/04/14/sulla-tv-iraniana-un-video-fake-dellattacco-a-israele_8fb3d5e2-a974-47b4-8e4a-4107f3772e16.html

https://video.corriere.it/video-virali/guerra-propaganda-questo-video-falso/06c73bf4-6bec-11ee-a437-3a68a8fcaf03

il max spazio a ..

1) il 99% dell’attacco è stato respinto

2) i video che qualcosa abbia potuto penetrare la difesa di Israele è una fake news, cioé un falso

🙂

In tal modo chi cerca la notizia “bufala” è rassicurato che Israele è invincibile e tutta la storia era solo un pezzo di teatro concordato.

E’ la metodologia di chi naviga come se facesse surf, sulle onde del web, cioé rimanere solo sulla superficie delle notizie, senza una capacità di approfondimento ..

https://it.wikipedia.org/wiki/Surf

Questa voce è stata pubblicata in complotti > guerra. Contrassegna il permalink.