La colpa della violenza sulle donne è la cultura DELLA EGEMONIA DEI PADRI, QUINDI PATRIARCALE?

fonte della foto:
https://t.me/PianetaTerra2/3921

6 Viola:

La più forte capacità di inquinamento, prima ancora del cibo, acqua, aria è l’inquinamento delle false notizie.

Se va de-popolato il PIANETA va distrutta la culla della VITA: la famiglia, e quindi il legame UOMO & DONNA.

Nei tempi in cui il genere umano viveva nelle caverne vi era una divisione dei compiti:

  • l’uomo andava alla ricerca del cibo
  • la donna curava l’allattamento dei piccoli, e poi alla cottura del cibo, per cui era la “custode del FUOCO”.

L’UOMO a causa del doversi procurare il cibo sviluppava una maggiore muscolatura del proprio corpo.

La donna era la custode della salute propria e dei figli, la conoscenza delle erbe mediche, della estetica, la realizzazione di abiti al cambiare delle stagioni.

EVIDENTEMENTE -nei secoli- alcuni uomini abusarono e abusano della propria mediamente superiore muscolatura per condizionare l’attività ed equi-dignità del genere femminile, con il genere maschile.

In questi casi, minoritari, la donna fu gestita in uno stato di schiavitù.

Ma avvenne anche il simmetrico: (il potere MATRIARCALE)

Alcune donne impedivano ed impediscono il contatto con i figli al marito e lo condizionano a temere in epoca moderna una ingiunzione del tribunale che assegna la abitazione alla donna con i figli, e all’uomo a dormire in auto e a provvedere al sostentamento della famiglia tramite una quota parte dello stipendio del marito.

In epoca antica:

L’uomo temeva che -in assenza del marito- la donna concepisca i figli con altri uomini e un commercio del proprio corpo, ed infine il marito facesse crescere figli che non erano concepiti dal patto matrimoniale monogamo (ovvero figli non del marito, ma di altri).

Da ciò il matrimonio era concepito -in maggioranza- come un patto chiuso (in Occidente) tra un solo uomo e una sola donna. Il Cristianesimo lo fondava su “AMATEVI E MOLTIPLICATEVI”. Quindi l’amore come sentimento di “ama il prossimo tuo come te stesso”. “Il prossimo” -allora- è anzitutto ciò che ti è più vicino (prossimo). Lui e Lei, non più distinti, ma una anima sola.

Se -però- si deve de-popolare il PIANETA tutto ciò va distrutto:

Per i devoti delle forze oscure, dell’ANTICRISTO:

Si deve mostrare che la omosessualità avrebbe la stessa dignità di una unione etero (tra maschile e femminile).

Ma se su di una isola vi fossero solo 10 uomo_sessuali quella comunità si estinguerebbe! Quindi molte società tollerano la omosessualità ma NON hanno ragioni per considerarla un fondamento della società: una società OMOSESSUALE E’ DESTINANTA ALLA CULTURA DI STERILIZZARE IL FUTURO.

Quindi alla elite (di ridurre la popolazione mondiale) serve la demonizzazione dei rapporti NATURALI di tipo sessuale.

Da ciò favorire il cambio di sesso che renda sterili i nuovi nati mentalmente fragili, che si fanno operare chirurgicamente e farmacologicamente.

Una predicazione religiosa in cui “Dio ci ama tutti come siamo” (anche con devianze che non vanno respinte, poiché il giudizio di Dio non esisterebbe).

L’esaltazione di SODOMA E GOMORRA è la nuova immagine dell’Occidente gestito dai mass media colonizzati dalle forze sataniste, per nostra fortuna minoritarie.

Ma come è noto, almeno dalla storia, tali forze di de-popolamento sanno distruggere e non sanno COSTRUIRE. Basterà -allora- attendere che finiscano di segare il ramo su cui sono sedute.

Salute e felicità a tutti.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.