Netanyahu deve essere rimosso, dicono alti ex funzionari della sicurezza nazionale israeliani

Netanyahu deve essere rimosso, dicono alti ex funzionari della sicurezza nazionale israeliani

fonte:
https://edition.cnn.com/2024/01/26/middleeast/netanyahu-letter-israel-national-security-intl/index.html

traduzione:

Più di 40 alti ex funzionari della sicurezza nazionale israeliana, hanno celebrato scienziati e importanti leader aziendali hanno inviato una lettera al presidente e al parlamento di Israele chiedendo che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu sia rimosso dall’incarico per aver posato quella che dicono sia una minaccia “esistenziale” per il paese.

I firmatari della lettera includono quattro ex direttori dei servizi di sicurezza esteri e interni di Israele, due ex capi delle Forze di Difesa Israeliane (IDF) e tre vincitori del premio Nobel.

La lettera fa esplodere la coalizione che Netanyahu si è riunita per formare il governo più di destra di sempre in Israele, insieme ai suoi sforzi molto controversi per rivedere la magistratura di Israele che dicono ha portato a lacune di sicurezza che hanno portato agli attacchi del 7 ottobre, il giorno più mortale nella storia di Israele.

“Crediamo che Netanyahu abbia la responsabilità primaria per aver creato le circostanze che hanno portato al brutale massacro di oltre 1.200 israeliani e altri, al ferimento di oltre 4.500 e al rapimento di oltre 230 individui, di cui oltre 130 sono ancora detenuti in cattività di Hamas”, si legge nella prigionia di Hamas. “Il sangue della vittima è nelle mani di Netanyahu”.

continua:
https://edition.cnn.com/2024/01/26/middleeast/netanyahu-letter-israel-national-security-intl/index.html

Israele, migliaia di persone in piazza a Tel Aviv contro Netanyahu: “Deve andare a casa”

Nella capitale proteste nei confronti del premier, soprattutto da parte dei familiari degli ostaggi e delle vittime di Hamas. “Chi divide non unirà, chi distrugge non costruirà, chi distrugge non creerà”, ha dichiarato Yonatan Shamriz, il cui fratello Alon, ostaggio a Gaza, è stato ucciso dai soldati israeliani. Manifestazioni anche a Cesarea, nel nord del Paese, di fronte all’abitazione di Netanyahu. SFOGLIA LA GALLERY

fonte:

https://tg24.sky.it/mondo/2024/01/27/guerra-israele-palestina-hamas-gaza-27-gennaio-diretta

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.