Special Forces Destroy DEW Plane – Le forze speciali distruggono l’aereo DEW (by Baxter)

6viola:

Come sa bene chi segue il giornalista Michael Baxter, le notizie che fornisce non puntano a fornire tutte le PROVE di ciò che dice.

E’ -in fondo- una nuova tecnica di COMUNICAZIONE, che aggiorna solo chi sia in grado di completare (per conto suo) la VERIFICA.

Detto ciò 6viola non propone tutti gli articoli di Baxter perché il 99% dei casi mostra scenari di cui la VERIFICA risulta non convergente a potere essere dimostrata per le persone comuni.

Nel caso attuale, INVECE, a nostro PARERE ci sono sufficienti “indizi” per potere verificare se le notizie parziali mostrate hanno un fondamento.

Baxter:

Elenco ciò che dice Baxter di “significativo”,
ndr: sono i commenti (nota del redattore):

  1. Infatti Baxter rifà la storia delle armi ad energia diretta (DEW) specificatamente per un particolare modello di aereo (Il YAL è un Boeing 747 modificato con un laser aereo ABL)
  2. Nel 2011, l’allora Segretario di Difesa Gates ha annunciato la cancellazione del progetto, sostenendo che la cellula avrebbe avuto bisogno di un laser più potente (20-30X); (ndr: ma è tipico l’annuncio di abbandono di un progetto come, ad esempio, mk-Ultra, per segretare invece la continuazione).
  3. Nel febbraio 2012, il prototipo, apparentemente l’unico prodotto – arrosseto a Davis-Monthan AFB, in Arizona, dove è stato presumibilmente collocato in deposito presso il “boneyard” gestito dal 309th Aerospace Maintenance and Regeneration Group fino a quando non è stato infine demolito nel settembre 2014 dopo che tutte le parti utilizzabili sono state rimosse.
  4. Le nostre fonti, tuttavia, hanno detto che la storia della disattivazione è stata uno stratagemma per nascondere un incidente catastrofico. (ndr: e ciò conferma la mia tesi di metodo di segretazione).
  5. Per come dice la storia, i tecnici stavano valutando un laser a iodio chimico (COIL) di ossigeno aggiornato quando la piattaforma ha fatto il fuoco e vaporizzato l’aereo e sei lavoratori. Ciò che l’Air Force ha inserito nel “boneyard” era un mockup di plastica e polistirolo, ha detto la nostra fonte. (ndr: qui mostra un accenno sull’avanzamento tecnologico).
  6. Inoltre, il DOD ha costruito quattro aerei in stile YAL per 26 miliardi di dollari, tra cui sviluppo e ricerca. YAL-2, di cui non c’è nessun pubblico, ha causato gli incendi del Texas Panhandle. (ndr: qui mostra una notizia di cui si può avere conferma, poiché 4 aerei del tipo indicato non sono un ago in un pagliaio).

Il resto dell’articolo ricostruisce uno scenario che è di difficile validazione, e ne metto la traduzione alla attenzione di chi legge:

traduzione dall’articolo di Baxter:
https://realrawnews.com/2024/03/special-forces-destroy-dew-plane/

Le forze speciali degli Stati Uniti il ​​5 marzo hanno distrutto un Boeing 747 dell’aeronautica militare che era in volo sul Texas Panhandle quando sono scoppiati incendi inspiegabili il 26 febbraio, ha detto a Real Raw News una fonte nell’ufficio del generale Eric M. Smith.

Lo YAL è un Boeing 747 modificato con un laser aviotrasportato (ABL). Si trattava di un progetto di collaborazione concepito nel 2004 dal Dipartimento della Difesa, dall’Aeronautica Militare e dalla DARPA come banco di prova per intercettare e distruggere i missili balistici tattici durante la fase di potenziamento. Nel 2011, l’allora Segretario alla Difesa Gates annunciò l’annullamento del progetto, sostenendo che la cellula avrebbe avuto bisogno di un laser più potente (20-30X) per dimostrarsi utilizzabile su campi di battaglia in evoluzione come l’Iran, e aggiungendo che lo sviluppo di un’arma del genere era finanziariamente e tecnologicamente irrealizzabile allo stato attuale della tecnologia. Nel febbraio 2012, il prototipo, apparentemente l’unico prodotto, è atterrato a Davis-Monthan AFB, in Arizona, dove è stato presumibilmente immagazzinato presso il “cimitero” gestito dal 309° gruppo di manutenzione e rigenerazione aerospaziale fino a quando non è stato definitivamente demolito a settembre. 2014 dopo che tutte le parti utilizzabili sono state rimosse.

Le nostre fonti, tuttavia, affermano che la storia dello smantellamento era uno stratagemma per nascondere un incidente catastrofico. Secondo la storia, i tecnici stavano valutando un laser chimico a ossigeno e iodio (COIL) aggiornato quando la piattaforma fece cilecca e vaporizzò l’aereo e sei lavoratori. Ciò che l’Air Force ha collocato nel “cimitero” era un modello di plastica e polistirolo, ha detto la nostra fonte.

Inoltre, il DOD ha costruito quattro aerei in stile YAL per 26 miliardi di dollari, compresi sviluppo e ricerca. YAL-2, di cui non esiste documentazione pubblica, ha causato gli incendi del Texas Panhandle.

Il 4 marzo, White Hats apprese che YAL-2 era decollato da Fresno Yosemite International, un aeroporto congiunto militare-civile, alle 3:00 del mattino del 26 febbraio, e volava a sud-est verso il Texas Panhandle. Raggiunse lo spazio aereo di Amarillo circa 2,5 ore dopo, rimanendo lì ad un’altitudine di 37.000 piedi per altri 45 minuti. Durante quel periodo, l’aereo volò sopra Pampa e Fritch, in Texas, casualmente vicino a quelli che sarebbero stati chiamati gli incendi di Grapevine Creek e Smokehouse Creek, i più devastanti della storia del Texas. YAL-2 salì quindi a 39.000 piedi e volò a nord-est, atterrando infine alla base aeronautica di Wright-Patterson a Dayton, Ohio.

Poiché un YAL contiene 64.000 galloni di carburante e può rimanere in volo per 16 ore a velocità di crociera senza rifornimento in volo, il viaggio di circa 8 ore rientrava ampiamente nella sua tolleranza.

La nostra fonte non ha voluto condividere il modo in cui i White Hats hanno ottenuto le prove dell’esistenza del volo – non appaiono nelle applicazioni di tracciamento dei voli disponibili al pubblico – ma hanno detto che le prove hanno costretto il generale Eric M. Smith a orchestrare un’operazione chirurgica con agenti a terra, sperabilmente prima che YAL-2 prenda di nuovo il volo.

«Il generale Smith prese in considerazione l’idea di chiedere informazioni a forze presumibilmente amichevoli a Wright-Patterson, ma poi pensò che era meglio di no. Se qualcuno di loro avesse fatto il doppio gioco, avrebbe potuto dirlo al Deep State e far decollare immediatamente l’aereo. La discrezione è la parte migliore del valore”, ha affermato la nostra fonte.

Il generale chiese al comandante del 5° gruppo delle forze speciali Brent Lindemen di incaricare i suoi migliori soldati di infiltrarsi nella base e trovare e distruggere l’aereo.

Le forze speciali penetrarono clandestinamente nella base all’1:00 del mattino del 5 marzo e identificarono un hangar che credevano ospitasse YAL-2, poiché era l’unico sorvegliato da quattro membri delle forze di sicurezza dell’aeronautica degli Stati Uniti, l’equivalente del ramo dei parlamentari dell’esercito. Le forze speciali li hanno immobilizzati utilizzando la forza non letale prima di entrare nell’hangar e attrezzare la “parte di controllo aereo” (airframe) con cariche incendiarie e acceleranti attenuati per rendere l’aereo e il laser inutili, senza innescare un’esplosione concussiva (ndr: per causa conseguente). YAL-2 bruciò fino a diventare nitido, una fine perfetta per un aereo che di per sé causò una distruzione inimmaginabile.

I White Hats hanno ricevuto la conferma ufficiale della distruzione dell’aereo quel pomeriggio. NOI L’Esercito Cyber ​​​​Command sorvegliavamo (overheard) una conversazione telefonica tra un ufficiale di alto rango dell’aeronautica militare e un democratico della Camera dei rappresentanti che è anche membro del comitato delle forze armate della Camera. L’ufficiale ha detto: “Sembra che ne abbiamo perso uno”.

La nostra fonte non è stata propensa a condividere ulteriori dettagli sull’operazione, affermando che ciò potrebbe ostacolare la caccia a YAL-3 e YAL-4, all’equipaggio di YAL-2 e ai funzionari che erano a conoscenza del volo.

“Distruggeremo questi piani e prenderemo le parti responsabili”, ha detto la nostra fonte. “Penso che sia giusto dire che chiunque sia coinvolto avrà una corda attorno al collo.

Real Raw News è consapevole dell’esistenza di altre piattaforme DEW aeree o orbitali. È generalmente accettato tra i ricercatori qualificati che una tecnologia simile sia stata utilizzata contro l’edificio Murrah nel 1995 e le Torri Gemelle nel 2001. Questo articolo si concentra solo sul piano specifico responsabile dell’inferno in Texas.

La nostra fonte ha detto che YAL-2 ha causato gli incendi di Maui, ma non abbiamo sentito abbastanza parlare di quell’incidente per scrivere un articolo.

Per inciso, è allo stesso tempo spaventoso e divertente che la realtà imiti Hollywood: i DEW aerei furono visti per la prima volta nel film Real Genius del 1985, in cui un gruppo di nerd del college costruì un laser da cinquanta megawatt per l’Air Force, solo per sabotarlo dopo aver realizzato il governo prevedeva di usarlo come arma di distruzione di massa.

Questa voce è stata pubblicata in complotti > armi DEW. Contrassegna il permalink.